Sentenze Tribunali

11 Giugno 2020

Tribunale di Catania, III sezione civile, sentenza 6 maggio 2020, n. 1473.

299 visualizzazioni

Comunione ereditaria: «Nello scioglimento della comunione ereditaria, in ipotesi di immobili non divisibili, deve privilegiarsi la richiesta di attribuzione del titolare della quota maggiore ovvero, come nel caso in esame, dei condividenti che abbiano fatto richiesta congiunta di attribuzione nelle loro porzioni e le cui quote, sommate tra loro, superino la quota maggiore del condividente antagonista. è responsabile il professionista che non formula direttamente nell’atto di compravendita la richiesta di valutazione automatica del valore dell’immobile».


DOCUMENTO DISPONIBILE IN PDF

File scaricabili

# File Descrizione Dimensione del file
1 Tribunale di Catania 2 MB

Ultimi articoli

Corte di Cassazione 14 Novembre 2020

Cass. Civ., Sez. V, ordinanza 29 Ottobre 2020, n. 23863.

‘Prima casa’: perde i relativi benefici colui che procede alla registrazione della sentenza di divisione giudiziale, a seguito della quale gli è stato attribuito il bene, senza chiedere l’agevolazione.

Corte di Cassazione 14 Novembre 2020

Cass. Civ., Sez. Trib., sentenza 23 Ottobre 2020, n. 23253.

Fondo patrimoniale: legittima l’iscrizione ipotecaria sull’immobile conferito in fondo patrimoniale ove manchi la prova dell’estraneità dei debiti fiscali ai bisogni della famiglia.

Corte di Cassazione 14 Novembre 2020

Cass. Civ., Sez. V, ordinanza 20 Ottobre 2020, n. 22825.

Accertamento: sconta l’IVA la somma di danaro data, in sede di preliminare di vendita, a titolo di caparra confirmatoria e destinata ad anticipare il prezzo per acquistare il bene.

Corte di Cassazione 14 Novembre 2020

Cass. Civ., Sez. V, ordinanza 30 Ottobre 2020, n. 24087.

Accertamento: sconta l’IVA la somma di danaro data, in sede di preliminare di vendita, a titolo di caparra confirmatoria e destinata ad anticipare il prezzo per acquistare il bene.

Prossimi Eventi

Non ci sono eventi in programma.

torna all'inizio del contenuto