Corte di Cassazione

6 Giugno 2022

Corte di Cassazione, I sezione civile, sentenza 5 maggio 2022, n. 14210.

3262 visualizzazioni

Perdite: all’atto istitutivo di pegno su quote di srl, concesso da un soggetto che non sia il debitore, si applica l’imposta di registro con aliquota dello 0,5%, calcolata sulla base imponibile, rappresentata non dal valore nominale della quota né da quello venale della stessa, ma dalla somma garantita dal pegno.


Documento disponibile in PDF

File scaricabili

# File Descrizione Dimensione del file
1 Cass. n. 14210 del 2022 721 KB

Ultimi articoli

Corte di Cassazione 6 Giugno 2022

Corte di Cassazione, II sezione civile, ordinanza 19 maggio 2022, n. 16276.

Diritto societario: quando una società, come le banche o le società quotate, è dotata di funzioni di controllo interno, i doveri del collegio sindacale non si intendono attenuati, in quanto le funzioni aziendali hanno un compito di aiuto e di supporto.

Corte di Cassazione 6 Giugno 2022

Corte di Cassazione, I sezione civile, sentenza 5 maggio 2022, n. 14210.

Perdite: all’atto istitutivo di pegno su quote di srl, concesso da un soggetto che non sia il debitore, si applica l’imposta di registro con aliquota dello 0,5%, calcolata sulla base imponibile, rappresentata non dal valore nominale della quota né da quello venale della stessa, ma dalla somma garantita dal pegno.

Corte di Cassazione 6 Giugno 2022

Corte di Cassazione, Sezioni Unite civili, sentenza 7 aprile 2022, n. 13143.

Società: qualora un soggetto (detto fiduciante) affidi un dato capitale a una società fiduciaria con l’incarico di amministrarlo tecnicamente si configura un mandato senza rappresentanza mediante il quale la fiduciaria amministra un capitale la cui proprietà effettiva rimane in capo al fiduciante.

Corte di Cassazione 6 Giugno 2022

Corte di Cassazione, Sezioni Unite civili, sentenza 27 aprile 2022, n. 13145.

‘Prima casa’ (1): colui che ha acquistato una casa “di lusso” prima che detta qualificazione venisse abolita, chiedendo indebitamente l’agevolazione ‘prima casa’, non può invocare il favor rei e pretendere la non irrogazione della sanzione applicabile alla mendacità, cioè al fatto che ha domandato il beneficio fiscale pur non essendoci i presupposti per farlo.

Prossimi Eventi

Non ci sono eventi in programma.

torna all'inizio del contenuto Realizzazione siti internet Campania