Gazzetta Notarile

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri

Cass. Civ., Sez. III, sentenza 19 aprile 2018, n. 9637

Email Stampa PDF

Corte di Cassazione, III sezione civile, sentenza 19 aprile 2018, n. 9637

RAGIONI DELLA DECISIONE

1. Con il primo motivo di ricorso si lamenta, in riferimento all'art. 360 c.p.c., comma 1, nn. 3) e 5), violazione e falsa applicazione degli artt. 2697,2727 e 2901 c.c., dell'art. 183 c.p.c., nonchè omessa, insufficiente e contraddittoria motivazione circa un punto decisivo della controversia.

Osservano i ricorrenti che nell'azione revocatoria è onere di chi agisce dimostrare la sussistenza delle condizioni fissate dalla legge per la sua effettiva esperibilità. Nella specie la Corte d'appello, facendo un uso scorretto della prova presuntiva, non avrebbe tenuto in considerazione che, a fronte di un credito degli attori assai modesto, il patrimonio residuo di M.B. era tale da soddisfare ampiamente le ragioni dei creditori, per cui la domanda avrebbe dovuto essere rigettata.

Ultimo aggiornamento Martedì 22 Maggio 2018 16:08 Leggi tutto...
 

Cass. Civ., Sez. V, sentenza 11 aprile 2018, n. 8908

Email Stampa PDF

Corte di Cassazione, V sezione civile, sentenza 11 aprile 2018, n. 8908

Clicca qui per scaricare il documento in PDF

Ultimo aggiornamento Martedì 22 Maggio 2018 16:07
 

Cass. Civ., Sez. II, ordinanza 14 marzo 2018, n. 6223

Email Stampa PDF

Corte di Cassazione, II sezione civile, ordinanza 14 marzo 2018, n. 6223

Clicca qui per scaricare il documento in PDF

Ultimo aggiornamento Martedì 22 Maggio 2018 16:04
 

Cass. Civ., Sez. Trib., sentenza 28 marzo 2018, n. 7604

Email Stampa PDF

Corte di Cassazione, sezione tributaria civile, sentenza 28 marzo 2018, n. 7604

Clicca qui per scaricare il documento in PDF

Ultimo aggiornamento Martedì 22 Maggio 2018 16:05
 

Cass. Civ., Sez. I, ordinanza 9 marzo 2018, n. 5843

Email Stampa PDF

Corte di Cassazione, I sezione civile, ordinanza 9 marzo 2018, n. 5843

ORDINANZA

sul ricorso iscritto al n. 16735/2014 R.G. proposto da:

(OMISSIS), rappresentata e difesa, giusta mandato steso a margine del ricorso, dall’Avv.to (OMISSIS), ed elettivamente domiciliata presso il suo studio, alla (OMISSIS);

– ricorrente –

contro

(OMISSIS), in persona dell’amministratore di sostegno pro tempore, rappresentato e difeso, giusta procura in calce al controricorso, dagli Avv.ti (OMISSIS), ed elettivamente domiciliato presso il loro studio alla (OMISSIS);

Ultimo aggiornamento Martedì 22 Maggio 2018 16:02 Leggi tutto...
 


Pagina 1 di 98

Login Abbonati

www.finanza.com
News sulla Borsa italiana info.gif (242 byte)

<<  Mag 2018  >>
 Lu  Ma  Me  Gi  Ve  Sa  Do 
   1  2  3  4  5  6
  7  8  910111213
14151617181920
21222324252627
28293031   
Banner

Newsletter







Come hai conosciuto la Gazzetta Notarile
 

Notizie flash

STUDI DI SETTORE, ACCUSA DI CONTRASTO CON L’UE

Gli studi di settore contrastano, ai fini IVA, con la normativa comunitaria perché conducono ad applicare l’IVA non già in base al valore normale di una singola operazione, ma al valore normale di tutte le ordinarie operazioni compiute annualmente nel loro complesso da parte di uno stesso soggetto: questa è una delle motivazioni che hanno spinto la commissione di studio per l’esame di settore.

 Fonte ITALIA OGGI 16 aprile 2011