Gazzetta Notarile

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri

Cass. Civ., Sez. V, ordinanza 1 febbraio 2019, n. 3114

Email Stampa PDF

Corte di Cassazione, V sezione civile, ordinanza 1 febbraio 2019, n. 3114

Clicca qui per scaricare il documento in PDF

Ultimo aggiornamento Mercoledì 06 Marzo 2019 16:43
 

Corte Cost., Sentenza 31 gennaio 2019, n. 13

Email Stampa PDF

Corte Costituzionale - Sentenza del 31 gennaio 2019, n. 13

[...] nel giudizio di legittimità costituzionale dell'art. 93-ter, comma 1-bis, della legge 16 febbraio 1913, n. 89 (Sull'ordinamento del notariato e degli archivi notarili), come introdotto dall'art. 1, comma 495, lettera c), della legge 27 dicembre 2017, n. 205 (Bilancio di previsione dello Stato per l'anno finanziario 2018 e bilancio pluriennale per il triennio 2018-2020), e dell'art. 8, comma 2, della legge 10 ottobre 1990, n. 287 (Norme per la tutela della concorrenza e del mercato), promosso dal Collegio dell'Autorità garante della concorrenza e del mercato, nel procedimento avviato nei confronti del Consiglio notarile di Milano, con ordinanza del 3 maggio 2018, iscritta al n. 86 del registro ordinanze 2018 e pubblicata nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica n. 24, prima serie speciale, dell'anno 2018.

Visti gli atti di costituzione di R. G., del Centro Istruttorie spa - CISPA, di P. D.M., del Consiglio notarile di Milano, nonché gli atti di intervento del Presidente del Consiglio dei ministri e del Consiglio nazionale del notariato;

udito nell'udienza pubblica del 4 dicembre 2018 il Giudice relatore Giancarlo Coraggio;

uditi gli avvocati Beniamino Caravita di Toritto, Gian Michele Roberti e Andrea Saccucci per P. D.M., Massimo Luciani per il Consiglio nazionale del notariato, Barbara Randazzo e Gustavo Olivieri per R. G., Claudio Tesauro per il Centro Istruttorie spa - CISPA, Fabio Cintioli e Anselmo Barone per il Consiglio notarile di Milano, e gli avvocati dello Stato Gabriella Palmieri e Sergio Fiorentino per il Presidente del Consiglio dei ministri.

Ultimo aggiornamento Venerdì 15 Febbraio 2019 13:07 Leggi tutto...
 

Cass. Civ., Sez. VI, ordinanza 28 gennaio 2019, n. 2252

Email Stampa PDF

Corte di Cassazione, VI sezione civile, ordinanza 28 gennaio 2019, n. 2252

Clicca qui per scaricare il documento in PDF

Ultimo aggiornamento Venerdì 15 Febbraio 2019 13:02
 

Cass. Civ., Sez. V, ordinanza 30 gennaio 2019, n. 2633

Email Stampa PDF

Corte di Cassazione, V sezione civile, ordinanza 30 gennaio 2019, n. 2633

Clicca qui per scaricare il documento in PDF

Ultimo aggiornamento Venerdì 15 Febbraio 2019 13:03
 

Cass. Civ., Sez. V, ordinanza 23 gennaio 2019, n. 1833

Email Stampa PDF

Corte di Cassazione, V sezione civile, ordinanza 23 gennaio 2019, n. 1833

Clicca qui per scaricare il documento in PDF

Ultimo aggiornamento Venerdì 15 Febbraio 2019 13:01
 


Pagina 2 di 114

Login Abbonati

www.finanza.com
News sulla Borsa italiana info.gif (242 byte)

<<  Mar 2019  >>
 Lu  Ma  Me  Gi  Ve  Sa  Do 
      1  2  3
  4  5  6  7  8  910
11121314151617
18192021222324
25262728293031
Banner

Newsletter







Come hai conosciuto la Gazzetta Notarile
 

Notizie flash

Nella Gazzetta ufficiale del 10 agosto 2015 è stato pubblicato il d.D.G.Finanze 4 agosto 2015, che contiene le regole tecniche per l’avvio del processo tributario telematico, e rappresenta la prima attuazione dell’art. 3, comma 3, del d.m. MEF 23 dicembre 2013 n. 163, “Regolamento recante la disciplina dell'uso di strumenti informatici e telematici nel processo tributario in attuazione delle disposizioni contenute nell'articolo 39, comma 8, del decreto-legge 6 luglio 2011, n. 98, convertito, con modificazioni, dalla legge 15 luglio 2011, n. 111” (G.U. n. 37 del 14 febbraio 2014).
Il decreto prevede l’avvio operativo dal 1° dicembre 2015 presso le Commissioni tributarie provinciali e regionali di Toscana ed Umbria.
Le parti devono notificare il ricorso all’ente impositore competente tramite posta elettronica certificata; successivamente, possono depositare telematicamente i loro atti processuali mediante l’utilizzo del Sistema Informativo della Giustizia Tributaria (S.I.Gi.T), che richiede pertanto il possesso di una casella di posta elettronica certificata (PEC) e di una firma digitale valida.
La costituzione telematica consente alle parti processuali di effettuare vari adempimenti, come il deposito telematico dei ricorsi e degli altri atti processuali presso le Commissioni tributarie, accedere al fascicolo processuale informatico del processo, o consultare atti e provvedimenti emanati dal giudice.