Gazzetta Notarile

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri

CIRCOLARE 16/E del 11/06/2014 Agenzia Entrate

Email Stampa PDF

CIRCOLARE 16/E del 11 Giugno 2014

Clicca qui per scaricare la Circolare in PDF

Ultimo aggiornamento Lunedì 30 Giugno 2014 13:43
 

Cass. Civ., Sez. VI, Sentenza 5/5/2014, n. 12665

Email Stampa PDF

CORTE DI CASSAZIONE -  Civile, Sezione VI, Sentenza 5 maggio 2014, n. 12665

 

REPUBBLICA ITALIANA

IN NOME DEL POPOLO ITALIANO

LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE

SEZIONE SESTA CIVILE

SOTTOSEZIONE 2

Composta dagli Ill.mi Sigg.ri Magistrati: Dott. GOLDONI Umberto - Presidente – Dott. PROTO Cesare Antonio - Consigliere – Dott. PETITTI Stefano - rel. Consigliere – Dott. MANNA Felice - Consigliere – Dott. GIUSTI Alberto - Consigliere –

ha pronunciato la seguente:

sentenza

 

Ultimo aggiornamento Lunedì 07 Luglio 2014 13:12 Leggi tutto...
 

Contratti di Convivenza - Open Day 30 Novembre 2013

Email Stampa PDF

Contratto di ConvivenzaSabato 30 Novembre, presso i Consigli Notarili distrettuali di tutta Italia, prenderà il via il progetto “Contratti di convivenza Open day”, un’iniziativa – già presentata a Roma lo scorso 14 Novembre dal Consiglio nazionale del Notariato – nata per rispondere alla richiesta di assistenza e garanzia che un sempre maggior numero di cittadini rivolge al fine di veder tutelati i propri diritti di conviventi more uxorio. Il progetto, che si articola in una serie di incontri informativi (sul sito www.contrattidiconvivenza.it sono reperibili gli indirizzi ed i contatti dove si svolgeranno tali incontri), è dedicato, appunto, al tema della convivenza e di come essa possa essere regolata sotto il profilo patrimoniale: secondo gli ultimi dati Istat, in Italia si è registrata una progressiva diffusione delle famiglie di fatto, le quali da circa mezzo milione nel 2007 sono diventate 972 mila nel 2010-11 e di queste sono proprio le convivenze more uxorio a rappresentare la fetta più importante, con un incremento pari a 578 mila.

Sempre attento alle esigenze della comunità ed in un’ottica che sia anche europea [il Consiglio dei notariati dell’Unione Europea (CNUE), assieme alla Commissione Europea, ha predisposto una specifica sezione del sito internet per fornire informazioni alle coppie transfrontaliere, consultabile all’indirizzo: http://www.couples-europe.eu/)], il Notariato Italiano ha, dunque, preparato una serie di accordi (dal 2 dicembre potranno essere stipulati presso tutti gli studi notarili in Italia), attraverso i quali sarà possibile disciplinare diversi aspetti della vita in comune: l’obiettivo sarà quello di ottenere un prodotto giuridico mirato, «cucito addosso alle proprie specifiche esigenze», che abbia un taglio pratico, soprattutto ove si intenda iniziare una convivenza e sorga l’esigenza di «“programmarne” lo svolgimento».

 

Ultimo aggiornamento Giovedì 06 Marzo 2014 19:02 Leggi tutto...
 

LA FASE ATTUATIVA DELLA RIFORMA DELLA FILIAZIONE – PRIMA LETTURA DEL D.L. N.154 DEL 28/12/2013

Email Stampa PDF

CONSIGLIO DELL'ORDINE DEGLI AVVOCATI DI NAPOLI

Commissione Famiglia - Commissione Minori

Auditorium

Palazzo di Giustizia – Centro Direzionale

Mercoledì 12 marzo 2014 Ore 11.30

“LA FASE ATTUATIVA DELLA RIFORMA DELLA FILIAZIONE – PRIMA LETTURA DEL D.L. N.154 DEL 28/12/2013 ”

Ultimo aggiornamento Giovedì 06 Marzo 2014 19:02 Leggi tutto...
 

Circolare Agenzia delle Entrate 29 maggio 2013 n. 18-E

Email Stampa PDF

Si segnala la circolare Agenzia delle Entrate 29 maggio 2013 n. 18-E che contiene la guida operativa sulla tassazione degli atti notarili, con riguardo all'imposta di registro.

Come indicato in Premessa dalla stessa Agenzia emanante, la Guida Operativa per la registrazione degli atti notarili, redatta dalla Direzione Centrale Normativa con la collaborazione delle Direzioni Regionali dell’Agenzia delle Entrate, è stata realizzata al fini di fornire a tutti gli operatori

del settore e ai contribuenti, a vario titolo coinvolti nella tassazione degli atti, uno strumento di lavoro utile e di semplice consultazione, per rendere omogenea ed uniforme la tassazione degli atti notarili su tutto il territorio nazionale.

A tal fine, le questioni trattate sono illustrate in modo sintetico ed arricchite con tabelle ed esempi esplicativi, con aggiornamento ai documenti di prassi e con le novità normative introdotte fino al 31 dicembre 2012.

Si riporta di seguito l’articolatissimo indice della circolare.

Leggi tutto...
 


Pagina 95 di 102

Login Abbonati

www.finanza.com
News sulla Borsa italiana info.gif (242 byte)

<<  Lug 2018  >>
 Lu  Ma  Me  Gi  Ve  Sa  Do 
        1
  2  3  4  5  6  7  8
  9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031     
Banner

Newsletter







Come hai conosciuto la Gazzetta Notarile
 

Notizie flash

Atti finalizzati alla riscossione di imposte: le novità del Notariato

 Lo studio n. 149-2012/C (relatore Marco Krogh)[1], rubricato “Atti simulati o fraudolenti finalizzati alla sottrazione di beni alla riscossione delle imposte”, interviene in materia di concorso nel reato di cui all’art. 11 d.lgs. n. 74/2000, dettando tutta una serie di spunti interessanti: nato a seguito dei recenti interventi giurisprudenziali in tema (cfr. Cass. penale n.ri 21013/2012; 19595/2011 e 36290/2011), affronta il problema della configurabilità del coinvolgimento del professionista nel reato di cui alla norma citata, chiarendo che la condotta antigiuridica non può essere ascritta al solo fatto che il notaio abbia ricevuto un atto simulato o fraudolento, in quanto la fattispecie normativa prevede espressamente che egli “sappia e voglia” concorrere nel delitto (art. 43 c.p.).

Nello studio vi è anche menzione del problema ‘fondo patrimoniale’, più volte chiamato in causa dalla stessa Cassazione per il reato di cui all’art. 11 richiamato: sotto accusa, in particolare, sembrerebbero la mancata enunciazione delle ragioni della costituzione del fondo e l’effetto segregativo che ne deriva in forza dell’art. 170 c.c.

Art. 11¹ D.lgs. 74/2000 (dopo il 31 maggio 2010)

E’ punito con la reclusione da sei mesi a quattro anni chiunque, al fine di sottrarsi al pagamento di imposte sui redditi o sul valore aggiunto ovvero di interessi o sanzioni amministrative relativi a dette imposte di ammontare complessivo superiore ad euro cinquantamila, aliena simulatamene o compie altri atti fraudolenti sui propri o su altrui beni idonei a rendere in tutto o in parte inefficace la procedura di riscossione coattiva. Se l’ammontare delle imposte, sanzioni ed interessi è superiore ad euro duecentomila, si applica la reclusione da un anno a sei anni”.

 


[1] In pubblicazione sul prossimo numero della Gazzetta Notarile.