Gazzetta Notarile

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri

Cass. Civ., Sez. V, sentenza 14 aprile 2017 n. 9661

Email Stampa PDF

Corte di Cassazione, V sezione civile, sentenza 14 aprile 2017, n. 9661

Clicca qui per scaricare il documento in PDF

Ultimo aggiornamento Lunedì 08 Maggio 2017 07:59
 

Trib. Milano, sentenza 23 marzo 2017 n. 3465

Email Stampa PDF

Tribunale di Milano, sezione specializzata in materia di impresa, sentenza del 23 marzo 2017, n. 3465

SENTENZA

nella causa civile di I Grado iscritta al n. r.g. 73331/2015 promossa da:
GIULIANO COLOMBO (C.F. CLMGLN49S02F205L), con il patrocinio dell’avv. POTOTSCHNIG PAOLO e dell’avv. COLOMBO GIORGIO (CLMGRG82T21A010Q) VIA DANTE, 7 20123 MILANO; , elettivamente domiciliato in VIA DANTE, 7 20123 MILANO presso il difensore avv. POTOTSCHNIG PAOLO
ATTORE/I

Ultimo aggiornamento Venerdì 05 Maggio 2017 14:17 Leggi tutto...
 

Cass. Pen., Sez. Unite, sentenza 10 aprile 2017 n. 9146

Email Stampa PDF

Corte di Cassazione, Sezioni Unite civili, sentenza 10 aprile 2017, n. 9146

FATTI DI CAUSA

La s.r.l. F.T.I. ha proposto ricorso per cassazione contro il decreto della Corte d'appello di Genova che, in accoglimento di reclamo dell'I.N.P.S., ne ha rigettato la domanda di omologazione del concordato preventivo già approvato dalla maggioranza dei creditori.

La ricorrente ha proposto un unico motivo d'impugnazione, illustrato anche da memoria, cui resiste con controricorso l'I.N.P.S.

Con ordinanza n. 18558 del 22 settembre 2016 la Prima sezione civile di questa Corte, cui il ricorso era stato assegnato, ne ha chiesto la rimessione alle Sezioni unite, perché, avendo rilevato che la società ricorrente è stata dichiarata fallita con la sopravvenuta sentenza del 19 novembre 2014, ha ritenuto che sia necessario chiarire il rapporto tra il giudizio di impugnazione del diniego di ammissione o di omologazione del concordato e il giudizio di impugnazione della dichiarazione di fallimento.

La s.r.l. F.T.I. ha depositato ulteriore memoria.

Ultimo aggiornamento Venerdì 05 Maggio 2017 14:11 Leggi tutto...
 

Cass. Civ., Sez. I, sentenza 7 aprile 2017 n. 9063

Email Stampa PDF

Corte di Cassazione, I sezione civile, sentenza 7 aprile 2017, n. 9063

FATTI DI CAUSA

1. — Con citazione notificata il 23 febbraio 1998 Credito Emiliano s.p.a. conveniva in giudizio, innanzi al Tribunale di Modena, R. L. e P.S..

Deduceva l'attrice che ai convenuti era riferibile un rapporto di apertura di credito per originarie £ 100.000.000 elevato, nel tempo, fino a £ 1.400.000.000 e in uso per £ 1.436.427.108: apertura di credito accordata cumulativamente e disgiuntivamente ai convenuti e a R. G.; assumeva che i convenuti erano inoltre titolari di un rapporto di deposito titoli in custodia recante un controvalore di £ 2.576.872.975, mentre altro rapporto di deposito di titoli, per £ 536.196.331, era intestato a R. G..

Ultimo aggiornamento Venerdì 05 Maggio 2017 14:13 Leggi tutto...
 

Cass. Pen., Sez. III, sentenza 11 aprile 2017 n. 18403

Email Stampa PDF

Corte di Cassazione, III sezione penale, sentenza 11 aprile 2017, n. 18403

Fatto

RITENUTO IN FATTO

1. Con ordinanza del 29 luglio 2016 il Tribunale di Parma, in sede di riesame, ha parzialmente riformato il decreto di sequestro preventivo emesso il 21 giugno 2016 dal Giudice per le indagini preliminari del medesimo Tribunale, avente ad oggetto somme di denaro, beni mobili ed immobili anche per equivalente, nell'ambito delle indagini a carico tra l'altro di Z.V. per il reato di cui all'art. 81 c.p. e D.Lgs. 10 marzo 2000, n. 74, art. 5, in relazione all'omessa presentazione delle dichiarazioni dei redditi e sul valore aggiunto relative all'anno 2013.

Ultimo aggiornamento Venerdì 05 Maggio 2017 14:08 Leggi tutto...
 


Pagina 10 di 82

Login Abbonati

www.finanza.com
News sulla Borsa italiana info.gif (242 byte)

<<  Set 2017  >>
 Lu  Ma  Me  Gi  Ve  Sa  Do 
      1  2  3
  4  5  6  7  8  910
11121314151617
18192021222324
252627282930 
Banner

Newsletter







Come hai conosciuto la Gazzetta Notarile
 

Notizie flash

Prima casa: agevolazione larga

 Il contribuente può usufruire delle agevolazioni prima casa, anche se non ha trasferito la residenza nell’immobile acquistato, ma semplicemente perché lavora nel comune nel quale questa è ubicato. E’ quanto stabilito dalla Corte di Cassazione con la sentenza n.ro 3500 dell’11 febbraio 2011.