Gazzetta Notarile

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri

Cass. Civ., Sez. III, Sentenza 18 agosto 2017, n. 20170

Email Stampa PDF

Corte di Cassazione, III sezione civile, sentenza 18 agosto 2017, n. 20170

Clicca qui per scaricare il documento in PDF

Ultimo aggiornamento Giovedì 21 Settembre 2017 08:41
 

Cass. Civ., Ordinanza 24 agosto 2017, n. 20378

Email Stampa PDF

Corte di Cassazione, ordinanza 24 agosto 2017, n. 20378

Fatti di causa

L’Agenzia delle Entrate propone ricorso per cassazione, affidato ad un motivo, nei confronti della S. srl in liquidazione (che non resiste), avverso la sentenza della Commissione Tributaria Regionale dell’Emilia-Romagna n. 1352/08/2015, depositata in data 24/06/2015, con la quale – in controversia concernente l’impugnazione di un avviso di accertamento, notificato nel 2008, ex art. 39 DPR 600/1973, per IRPEG, IRAP ed IVA dovute in relazione all’anno d’imposta 2003, a seguito di recupero a tassazione maggiori ricavi conseguenti alla vendita di alcuni immobili, – è stata riformata la decisione di primo grado, che aveva respinto il ricorso della contribuente.

Ultimo aggiornamento Giovedì 21 Settembre 2017 08:39 Leggi tutto...
 

Cass. Civ., Ordinanza 13 giugno 2017, n. 14740

Email Stampa PDF

Corte di Cassazione, ordinanza 13 giugno 2017, n. 14740

Rilevato che

1. in fattispecie relativa a revoca dell’aliquota Iva agevolata cd. prima casa di cui alla Tab. A, parte II, n. 21, allegata al d.P.R. 633/72, applicata su un immobile acquistato nel 2008, per violazione dell’art. 1, nota II-bis della Tariffa parte I allegata al d.P.R. 131/86, la C.T.R., riformando la sentenza di prime cure, ha respinto il ricorso del contribuente, poiché “le finalità dell’art. 1, lett. c) della tariffa Parte Prima sono quelle di escludere dal beneficio dell’imposta ridotta colui che di questo beneficio ne abbia già goduto in precedenza”;

Ultimo aggiornamento Lunedì 04 Settembre 2017 09:06 Leggi tutto...
 

Cass. Civ., Sez. II, Sentenza 28 giugno 2017, n. 20437

Email Stampa PDF

Corte di Cassazione, II sezione civile, sentenza del 28 agosto 2017, n. 20437

Clicca qui per scaricare il documento in PDF

Ultimo aggiornamento Giovedì 21 Settembre 2017 08:38
 

Cass. Pen., Sez. III, Sentenza 31 luglio 2017, n. 38016

Email Stampa PDF

Corte di Cassazione, III sezione penale, sentenza del 31 luglio 2017, n. 38016

Svolgimento del processo

1. F.F. ricorre per cassazione impugnando la sentenza indicata in epigrafe con la quale la Corte di appello di Bologna ha confermato la pronuncia emessa dal tribunale di Piacenza che aveva condannato il ricorrente, concesse le attenuanti generiche, alla pena, condizionalmente sospesa, di anni uno e mesi quattro di reclusione per il reato previsto dal D.Lgs. 10 marzo 2000, n. 74, art. 4, perchè, in qualità di legale rappresentante della società " L.F. S.r.l.", al fine di evadere le imposte sui redditi, indicando indebitamente nella dichiarazione dei redditi presentata per l'anno di imposta 2008 una plusvalenza in regime di esenzione parziale (con esenzione pari al 95% della plusvalenza, il D.P.R. n. 917 del 1986, ex art. 87) anzichè una plusvalenza (ordinariamente) tassabile e quindi determinante nella formazione del reddito IRES, in relazione alla plusvalenza (pari a 2.336.272 euro) conseguita dalla società con l'alienazione dell'intera partecipazione societaria detenuta nella Agricola F. S.r.l. (in particolare veniva ceduto in data 14.10.2008 il 100% delle quote della Agricola F. S.r.l. al prezzo di 3.685.876,50 Euro a fronte di un valore contabile della partecipazione pari a 1.349.605,17 Euro, con una plusvalenza quindi pari a 2.336.271,33 Euro), ometteva di dichiarare elementi attivi pari a 2.219.458 Euro pari appunto al 95% della plusvalenza conseguita, con imposta IRES evasa pari a euro 610.351,00 Euro, essendo in realtà intento delle parti non già quello di cedere la partecipazione societaria, bensì gli immobili agricoli (fabbricati e terreni agricoli) facenti parte del complesso aziendale agricolo denominato "Scottine" di proprietà della controllante L.F. e dovendosi pertanto sottoporre tale cessione a tassazione ordinaria. Fatto commesso a (OMISSIS), data di presentazione della dichiarazione annuale per l'anno di imposta 2008.

Ultimo aggiornamento Lunedì 04 Settembre 2017 10:40 Leggi tutto...
 


Pagina 6 di 86

Login Abbonati

www.finanza.com
News sulla Borsa italiana info.gif (242 byte)

<<  Nov 2017  >>
 Lu  Ma  Me  Gi  Ve  Sa  Do 
    1  2  3  4  5
  6  7  8  9101112
13141516171819
20212223242526
27282930   
Banner

Newsletter







Come hai conosciuto la Gazzetta Notarile
 

Notizie flash

Prima casa: agevolazione larga

 Il contribuente può usufruire delle agevolazioni prima casa, anche se non ha trasferito la residenza nell’immobile acquistato, ma semplicemente perché lavora nel comune nel quale questa è ubicato. E’ quanto stabilito dalla Corte di Cassazione con la sentenza n.ro 3500 dell’11 febbraio 2011.