Gazzetta Notarile

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri

Cass. Civ., Sez. V, sentenza 11 maggio 2018, n. 11436

Email Stampa PDF

Corte di Cassazione, V sezione civile, sentenza 11 maggio 2018, n. 11436

Clicca qui per scaricare il documento in PDF

Ultimo aggiornamento Venerdì 08 Giugno 2018 07:25
 

Cass. Civ., Sez. II, ordinanza 7 maggio 2018, n. 10872

Email Stampa PDF

Corte di Cassazione, II sezione civile, ordinanza 7 maggio 2018, n. 10872

Clicca qui per scaricare il documento in PDF

Ultimo aggiornamento Venerdì 08 Giugno 2018 07:24
 

Cass. Civ., Sez. V, sentenza 11 aprile 2018, n. 8908

Email Stampa PDF

Corte di Cassazione, V sezione civile, sentenza 11 aprile 2018, n. 8908

Clicca qui per scaricare il documento in PDF

Ultimo aggiornamento Martedì 22 Maggio 2018 16:07
 

Cass. Civ., Sez. III, sentenza 19 aprile 2018, n. 9637

Email Stampa PDF

Corte di Cassazione, III sezione civile, sentenza 19 aprile 2018, n. 9637

RAGIONI DELLA DECISIONE

1. Con il primo motivo di ricorso si lamenta, in riferimento all'art. 360 c.p.c., comma 1, nn. 3) e 5), violazione e falsa applicazione degli artt. 2697,2727 e 2901 c.c., dell'art. 183 c.p.c., nonchè omessa, insufficiente e contraddittoria motivazione circa un punto decisivo della controversia.

Osservano i ricorrenti che nell'azione revocatoria è onere di chi agisce dimostrare la sussistenza delle condizioni fissate dalla legge per la sua effettiva esperibilità. Nella specie la Corte d'appello, facendo un uso scorretto della prova presuntiva, non avrebbe tenuto in considerazione che, a fronte di un credito degli attori assai modesto, il patrimonio residuo di M.B. era tale da soddisfare ampiamente le ragioni dei creditori, per cui la domanda avrebbe dovuto essere rigettata.

Ultimo aggiornamento Martedì 22 Maggio 2018 16:08 Leggi tutto...
 

Cass. Civ., Sez. Trib., sentenza 28 marzo 2018, n. 7604

Email Stampa PDF

Corte di Cassazione, sezione tributaria civile, sentenza 28 marzo 2018, n. 7604

Clicca qui per scaricare il documento in PDF

Ultimo aggiornamento Martedì 22 Maggio 2018 16:05
 


Pagina 3 di 100

Login Abbonati

www.finanza.com
News sulla Borsa italiana info.gif (242 byte)

<<  Giu 2018  >>
 Lu  Ma  Me  Gi  Ve  Sa  Do 
      1  2  3
  4  5  6  7  8  910
11121314151617
18192021222324
252627282930 
Banner

Newsletter







Come hai conosciuto la Gazzetta Notarile
 

Notizie flash

Nella Gazzetta ufficiale del 10 agosto 2015 è stato pubblicato il d.D.G.Finanze 4 agosto 2015, che contiene le regole tecniche per l’avvio del processo tributario telematico, e rappresenta la prima attuazione dell’art. 3, comma 3, del d.m. MEF 23 dicembre 2013 n. 163, “Regolamento recante la disciplina dell'uso di strumenti informatici e telematici nel processo tributario in attuazione delle disposizioni contenute nell'articolo 39, comma 8, del decreto-legge 6 luglio 2011, n. 98, convertito, con modificazioni, dalla legge 15 luglio 2011, n. 111” (G.U. n. 37 del 14 febbraio 2014).
Il decreto prevede l’avvio operativo dal 1° dicembre 2015 presso le Commissioni tributarie provinciali e regionali di Toscana ed Umbria.
Le parti devono notificare il ricorso all’ente impositore competente tramite posta elettronica certificata; successivamente, possono depositare telematicamente i loro atti processuali mediante l’utilizzo del Sistema Informativo della Giustizia Tributaria (S.I.Gi.T), che richiede pertanto il possesso di una casella di posta elettronica certificata (PEC) e di una firma digitale valida.
La costituzione telematica consente alle parti processuali di effettuare vari adempimenti, come il deposito telematico dei ricorsi e degli altri atti processuali presso le Commissioni tributarie, accedere al fascicolo processuale informatico del processo, o consultare atti e provvedimenti emanati dal giudice.