Gazzetta Notarile

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri

Cass. Civ., Sez. II, Sentenza 16 Marzo 2018, n. 6551

Email Stampa PDF

Corte di Cassazione, II sezione civile, sentenza 16 marzo 2018, n. 6551

Clicca qui per scaricare il documento in PDF

Ultimo aggiornamento Venerdì 30 Marzo 2018 16:03
 

Cass. Civ., Sez. II, Sentenza 12 Marzo 2018, n. 5911

Email Stampa PDF

Corte di Cassazione, II sezione civile, sentenza 12 marzo 2018, n. 5911

Clicca qui per scaricare il documento in PDF

Ultimo aggiornamento Venerdì 30 Marzo 2018 16:02
 

Cass. Civ., Sez. V, Ordinanza 28 febbraio 2018, n. 4591

Email Stampa PDF

Corte di Cassazione, V sezione civile, ordinanza 28 febbraio 2018, n. 4591

Fatto

1. La controversia ha per oggetto l’impugnazione da parte del contribuente G.C. dell’avviso di liquidazione dell’Ufficio del Registro di Napoli avente ad oggetto l’imposta di registro nel suo importo ordinario, per decadenza dai benefici riservati alla prima abitazione, relativamente all’atto per notar P. di Napoli del 19.12.2005. Il contribuente ha opposto che il superamento del termine di 18 mesi per stabilire la residenza nell’immobile acquistato era dipeso da causa di forza maggiore costituita dall’occupazione abusiva del custode che non aveva inteso rilasciare l’immobile neppure a seguito delle procedure giudiziali instaurate (procedura d’urgenza ex art. 700 c.p.c., istanza di sequestro; giudizi ordinari).

2. La C.T.P. di Napoli rigettava il ricorso con sentenza riformata dalla C.T.R. della Campania, che accoglieva l’appello interposto dal contribuente.

In particolare, la C.T.R., ricordato che il contribuente aveva chiesto il trasferimento di residenza nel Comune di Ischia, entro i prescritti diciotto mesi, ma che l’istanza gli era stata «rifiutata dal Comune, in quanto l’immobile acquistato era abitato dall’occupante», riteneva che al contribuente dovesse essere comunque riconosciuto il diritto all’agevolazione perché «era stato per impossibilità che non aveva potuto effettuare ciò che voleva nei termini».

Ultimo aggiornamento Venerdì 30 Marzo 2018 15:58 Leggi tutto...
 

Cass. Civ., Sez. I, Ordinanza 12 Marzo 2018, n. 5906

Email Stampa PDF

Corte di Cassazione, I sezione civile, ordinanza 12 marzo 2018, n. 5906

 

Fatti di causa

l.F. s.r.l., in liquidazione, (di seguito breviter l.F.) depositò una proposta di concordato preventivo con transazione fiscale ex art. 182-ter l.fall., in seno alla quale era previsto il pagamento integrale delle ritenute fiscali non versate e con la falcidia della classe costituita dai creditori muniti del privilegio generale mobiliare.

Il Tribunale di Milano dichiarò inammissibile la proposta e, contestualmente, su istanza di taluni creditori, pronunciò il fallimento della l.F.

Il reclamo proposto dalla l.F. avverso il decreto e la sentenza venne respinto dalla Corte d’appello di Milano, con sentenza depositata il 3 febbraio 2016.

Ultimo aggiornamento Venerdì 30 Marzo 2018 16:00 Leggi tutto...
 

Ministero del Lavoro - prot. n. 2491 del 22 febbraio 2018

Email Stampa PDF

Ministero del Lavoro - prot. n. 2491 del 22 febbraio 2018

Quesiti in materia di cooperative sociali

Clicca qui per scaricare il documento in PDF

Ultimo aggiornamento Giovedì 08 Marzo 2018 13:34
 


Pagina 3 di 95

Login Abbonati

www.finanza.com
News sulla Borsa italiana info.gif (242 byte)

<<  Apr 2018  >>
 Lu  Ma  Me  Gi  Ve  Sa  Do 
        1
  2  3  4  5  6  7  8
  9101112131415
16171819202122
23242526272829
30      
Banner

Newsletter







Come hai conosciuto la Gazzetta Notarile
 

Notizie flash

Anche la correzione di un unico elaborato concorsuale (a fronte dei tre previsti) può sancire la inidoneità di un candidato: è quanto ha stabilito la IV Sezione del Consiglio di Stato, con la sentenza n. 1754 del 26 marzo 2012.
In dettaglio, il collegio giudicante, chiamato a dirimere la controversia avente ad oggetto la correzione delle tre prove scritte del concorso notarile, ha chiarito (in ciò confermando la precedente pronuncia di legittimità della Cassazione, n. 14893/2010) che le valutazioni delle Commissioni giudicatrici

Leggi tutto...