Gazzetta Notarile

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
Home Notizie Flash Consiglio di Stato, IV Sez., sentenza n. 1754 del 26 marzo 2012

Consiglio di Stato, IV Sez., sentenza n. 1754 del 26 marzo 2012

Email Stampa PDF

Anche la correzione di un unico elaborato concorsuale (a fronte dei tre previsti) può sancire la inidoneità di un candidato: è quanto ha stabilito la IV Sezione del Consiglio di Stato, con la sentenza n. 1754 del 26 marzo 2012.
In dettaglio, il collegio giudicante, chiamato a dirimere la controversia avente ad oggetto la correzione delle tre prove scritte del concorso notarile, ha chiarito (in ciò confermando la precedente pronuncia di legittimità della Cassazione, n. 14893/2010) che le valutazioni delle Commissioni giudicatrici

«seppure qualificabili quali analisi di fatti (correzione dell’elaborato del candidato con attribuzione di punteggio o giudizio), e non come ponderazione di interessi, costituiscono pur sempre l’espressione di ampia discrezionalità, finalizzata a stabilire in concreto l’idoneità tecnica e/o culturale, ovvero attitudinale dei candidati, con la conseguenza che le stesse valutazioni non sono sindacabili dal giudice amministrativo, se non nei casi in cui sussistono elementi idonei ad evidenziarne uno sviamento logico od un errore di fatto o, ancora, una contraddittorietà ictu oculi rilevabile». La IV Sezione ha, quindi, respinto le censure «di genericità ed inadeguatezza dei criteri di valutazione» mosse da un aspirante notaio, affermando che «i parametri di valutazione devono mantenere una certa flessibilità ed elasticità, non sempre essendo possibile predeterminare a priori la gamma delle soluzioni a ciascuna questione giuridica che potrebbero risultare suscettibili di positiva delibazione»; né – aggiunge – il concorso può considerarsi alla stregua di «un insieme di quiz» a fronte dei quali la commissione esaminatrice è chiamata semplicemente a valutarne l’esattezza.

Ultimo aggiornamento Venerdì 04 Maggio 2012 14:47  

Login Abbonati

www.finanza.com
News sulla Borsa italiana info.gif (242 byte)

Notizie flash

In materia di controllo nelle s.r.l. si segnala la recente Massima del Consiglio notarile di Milano (n. 124 del 3 aprile 2012)*, in sostituzione della precedente (la n. 123). In essa, viene trattata la recente modifica (in vigore dal 10 febbraio 2012) dell’art. 2477 c.c. (già precedentemente corretto dagli artt. 14, co. 13, della L. 183/2011 e 35 D.L. 5/2012, cd. decreto semplificazioni, convertito nella L. 35/2012).

* in pubblicazione sul n.4/6 2012 della Gazzetta Notarile.