Gazzetta Notarile

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
Home La Rivista

LA RIVISTA

La Gazzetta Notarile è una rivista trimestrale per il Notariato italiano fondata nel 1977 dal prof. Ugo de Cesare, Notaio e Avvocato di Sacra Romana Rota.
Grazie all’impegno e alla dedizione di tutti coloro che lavorano e collaborano alla sua edizione è da più di trenta anni un periodico che offre una panoramica completa su tutti gli argomenti di interesse per l’esercizio della professione notarile, consente di sviluppare idee e conoscere opinioni provenienti dai settori più svariati quali Università, Magistratura, Pubblica Amministrazione oltre che, naturalmente, dal Notariato.

Apprezzatissima per contenuti, organizzazione e facilità di consultazione è oggi un punto di riferimento per i notai Italiani. In essa, infatti, i notai trovano studi, interpretazioni e approfondimenti che costituiscono un validissimo aiuto per lo svolgimento della professione.

I praticanti notai, invece, trovano una sezione ad essi interamente dedicata, con casi concreti svolti accompagnati da una interessante trattazione teorica e da un breve indice in calce allo svolgimento che riporta gli argomenti, le problematiche trattate e le eventuali insidie presenti nella traccia.

Sempre al passo con i tempi e in costante crescita la Gazzetta Notarile di anno in anno introduce interessanti novità per i suoi abbonati:

Dal 2006 oltre ai consueti quattro numeri annuali l'abbonamento include:

- un supplemento monografico (inviato di consueto in allegato all'ultimo numero dell'anno);

- l'indice generale per sezione e per autori (inviato abitualmente con il primo numero dell'anno successivo).

Dal 2009 è stato introdotto il cofanetto:

- un comodo e raffinato raccoglitore in cartone rigido rivestito in imitlin blu effetto tela in cui custodire la rivista e dare un ulteriore tocco di eleganza alla libreria.

Dal 2011 è stato introdotto un secondo supplemento:

- i supplementi diventano 2 all'anno. Il primo viene inviato con il numero di giugno, il secondo con il numero di dicembre.

Da maggio 2014 viene inviata una newsletter settimanale di aggiornamento giurisprudenziale, politico e dottrinario:

- la newsletter con periodicità di 7-10 gg riporta notizie con rimandi al sito web della rivista.

 

La programmazione della pubblicazione è la seguente:

I° numero (Gennaio-Marzo) in uscita a fine marzo - in allegato si ricevono il cofanetto e l'indice dell'anno precedente;

II° numero (Aprile-Giugno) in uscita a fine giugno;

III° numero (Luglio-Settembre) in uscita a fine settembre;

IV° numero (Ottobre-Dicembre) in uscita a fine dicembre - in allegato si riceve un numero monografico.

 

Login Abbonati

www.finanza.com
News sulla Borsa italiana info.gif (242 byte)

Notizie flash

Nella Gazzetta ufficiale del 10 agosto 2015 è stato pubblicato il d.D.G.Finanze 4 agosto 2015, che contiene le regole tecniche per l’avvio del processo tributario telematico, e rappresenta la prima attuazione dell’art. 3, comma 3, del d.m. MEF 23 dicembre 2013 n. 163, “Regolamento recante la disciplina dell'uso di strumenti informatici e telematici nel processo tributario in attuazione delle disposizioni contenute nell'articolo 39, comma 8, del decreto-legge 6 luglio 2011, n. 98, convertito, con modificazioni, dalla legge 15 luglio 2011, n. 111” (G.U. n. 37 del 14 febbraio 2014).
Il decreto prevede l’avvio operativo dal 1° dicembre 2015 presso le Commissioni tributarie provinciali e regionali di Toscana ed Umbria.
Le parti devono notificare il ricorso all’ente impositore competente tramite posta elettronica certificata; successivamente, possono depositare telematicamente i loro atti processuali mediante l’utilizzo del Sistema Informativo della Giustizia Tributaria (S.I.Gi.T), che richiede pertanto il possesso di una casella di posta elettronica certificata (PEC) e di una firma digitale valida.
La costituzione telematica consente alle parti processuali di effettuare vari adempimenti, come il deposito telematico dei ricorsi e degli altri atti processuali presso le Commissioni tributarie, accedere al fascicolo processuale informatico del processo, o consultare atti e provvedimenti emanati dal giudice.