Gazzetta Notarile

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
Home Collabora con noi

Chiunque volesse collaborare alla Gazzetta Notarile può farlo inviando i propri scritti alla nostra redazione all'indirizzo e-mail Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Gli scritti ricevuti (da inviare in formato word) saranno selezionati dal comitato di redazione che deciderà quali e quando veranno pubblicati. Gli autori, prima della pubblicazione dei propri scritti, saranno ricontattati dalla redazione.

In alcuni casi i contributi ricevuti potrebbero essere pubblicati soltanto online nell'area riservata agli abbonati alla rivista. Naturalmente gli autori verrranno sempre preventivamente avvisati dell'eventuale pubblicazione sulla rivista cartacea o della pubblicazione online.

E' importante inviare insieme al file word contenente lo scritto che si intende sottoporre all'attenzione della redazione della Gazzetta Notarile un altro file contenente le proprie informazioni personali (nome, cognome, titolo, professione, indirizzo e recapiti telefonici).

La pubblicazione degli articoli non prevede alcun compenso economico per gli autori. E' prevista la sola attivazione gratuita dell'abbonamento annuale alla Gazzetta Notarile.

Di seguito si riportano i files pdf delle norme redazionali da rispettare nella redazione di articoli che si intendano inviare alla Gazzetta Notarile

icona pdf NORME REDAZIONALI GAZZETTA NOTARILE
icona pdf ESEMPIO CONTRIBUTO DI STUDIO GAZZETTA NOTARILE
icona pdf COME SEGNALARE I TITOLETTI ESTERNI
icona pdf ESEMPIO TITOLETTI ESTERNI

 

 

 

 

 

Login Abbonati

www.finanza.com
News sulla Borsa italiana info.gif (242 byte)

Notizie flash

Nella Gazzetta ufficiale del 10 agosto 2015 è stato pubblicato il d.D.G.Finanze 4 agosto 2015, che contiene le regole tecniche per l’avvio del processo tributario telematico, e rappresenta la prima attuazione dell’art. 3, comma 3, del d.m. MEF 23 dicembre 2013 n. 163, “Regolamento recante la disciplina dell'uso di strumenti informatici e telematici nel processo tributario in attuazione delle disposizioni contenute nell'articolo 39, comma 8, del decreto-legge 6 luglio 2011, n. 98, convertito, con modificazioni, dalla legge 15 luglio 2011, n. 111” (G.U. n. 37 del 14 febbraio 2014).
Il decreto prevede l’avvio operativo dal 1° dicembre 2015 presso le Commissioni tributarie provinciali e regionali di Toscana ed Umbria.
Le parti devono notificare il ricorso all’ente impositore competente tramite posta elettronica certificata; successivamente, possono depositare telematicamente i loro atti processuali mediante l’utilizzo del Sistema Informativo della Giustizia Tributaria (S.I.Gi.T), che richiede pertanto il possesso di una casella di posta elettronica certificata (PEC) e di una firma digitale valida.
La costituzione telematica consente alle parti processuali di effettuare vari adempimenti, come il deposito telematico dei ricorsi e degli altri atti processuali presso le Commissioni tributarie, accedere al fascicolo processuale informatico del processo, o consultare atti e provvedimenti emanati dal giudice.